Quando Duke Energy, la più grande Utility degli USA, decise di lanciare la sua pagina Facebook, lo fece essenzialmente come puro sforzo di marketing. Ma l’azienda impiegò poco tempo ad accorgersi che la presenza sui social network chiamava i clienti a mettersi in relazione. 

Pubblicato in IanusBlog

E’ arrivata la nuova Smart City Readiness Guide. Uno strumento web-based realizzato collaborativamente, per imparare a pianificare e sviluppare città più intelligenti.

Pubblicato in IanusBlog
Martedì, 03 Novembre 2015 17:00

Smart City in Italia: indietro ma non troppo

Lecce città virtuosa e premiata. Il premio E-Gov 2015 va al capoluogo salentino, per una delle pubbliche amministrazioni più virtuose nel campo dell'innovazione.

Pubblicato in IanusBlog

In generale, sembra che in alcune delle iniziative presentate al Forum per l’ambito smart city sia stata trascurata la fase dell’analisi dei bisogni della popolazione, e dunque la determinazione delle criticità da risolvere. Come è riconosciuto in ambito internazionale, il percorso che una città deve intraprendere per diventare smart è sicuramente lungo, è diverso da città a città, ma segue delle ben precise fasi evolutive (come evidenziato nel paper) per cui anche le proposte di soluzioni che nascono dall’analisi dei bisogni delle popolazioni urbane, devono essere progettate in relazione ai tempi diversi in cui esse possono essere applicate al contesto di riferimento. È stata invece registrata la tendenza da parte di diverse società di adattare la smart city al particolare prodotto che esse devono vendere piuttosto che progettare nuovi prodotti/servizi in relazione allo sviluppo evolutivo che dovrà vivere la città.

Pubblicato in IanusBlog